venerdì 21 agosto 2015

CITAZIONE A COMPARIRE PER LA RIASSUNZIONE DELLA CAUSA DI FRONTE AL GIUDICE COMPETENTE PER TERRITORIO



UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI ________
CITAZIONE A COMPARIRE PER LA RIASSUNZIONE DELLA CAUSA DI FRONTE AL GIUDICE COMPETENTE PER TERRITORIO
Promossa dal Signore ________,
contro
________, in persona del Sindaco pro tempore;
ed
________, in persona del legale rappresentante pro tempore;
Il Dott. ________ (c.f. ________), residente in ________alla Via ________ n. ________, rappresentato e difeso nel presente giudizio e nelle procedure ad esso connesse dall’Avv. ________(c.f. ________), il quale intende ricevere eventuali comunicazioni e notificazioni in corso di causa all’indirizzo PEC: ________ o al numero di FAX: ________, elettivamente domiciliato presso lo studio del medesimo Procuratore sito in ________ alla Piazza ________ n. ________ giusta procura a margine del ricorso introduttivo del giudizio R.G.R. ________ conclusosi con sentenza n.________ del Giudice di Pace di Roma;
premesso
- che l’istante depositava atto introduttivo del giudizio di fronte al Giudice di Pace di Roma del seguente tenore: ....







 
- che con sentenza n. ________ del ________ , pubblicata in data ________ , il Giudice di Pace di ________ , nella persona del Giudice ________ dichiarava la propria incompetenza per territorio, essendo all’uopo competente il Giudice di Pace di ________ ;
- che è interesse del sig. Oreste D’Ippolito riassumere il giudizio innanzi al Giudice dichiarato competente.
*   *   *
Tutto ciò premesso, il sig. ________ , come sopra domiciliato, rappresentato e difeso, con il presente atto riassume il giudizio già instaurato innanzi al Giudice di Pace di Roma davanti all’Ill.mo Ufficio del Giudice di Pace di ________ riportandosi a tutti gli argomenti, tesi, istanze e conclusioni contenuti negli scritti difensivi del giudizio di fronte al Giudice di Pace, che si intendono qui per ripetuti e trascritti, con il presente atto riassume il giudizio di fronte al Giudice di Pace di ________ , competente per territorio a decidere della controversia, e pertanto,
CITA
il Comune di ________ , in persona del Sindaco pro tempore, corrente in Viale ________
00054 Fiumicino (RM)
;
ed il Concessionario della Riscossione Tributi di Roma, Equitalia Sud S.p.A., domiciliato in Roma, ________ a comparire dinanzi al Giudice di Pace di ________ , sito nei noti locali, sezione e Giudice designandi, all'udienza del ________ , ore di rito, con invito a costituirsi in giudizio nei modi e nei termini di cui all’art. 319 c.p.c. ed a comparire nell’udienza indicata dinanzi al Giudice designato ai sensi dell’art. 168 bis c.p.c. mediante deposito del fascicolo con comparsa, mandato e tutti i documenti di cui intende avvalersi, ai sensi e per gli effetti degli artt. 316 ss. e 163 c.p.c., con avvertimento che in difetto si procederà nell’istruzione della causa previa dichiarazione della loro contumacia e gli stessi incorreranno nelle preclusioni e decorrenze di cui all’art. 167 c.p.c. e l’emananda sentenza sarà considerata come emessa in legittimo contraddittorio per ivi sentire accogliere le seguenti
CONCLUSIONI:
 “Piaccia all’II.mo Giudice di Pace adito, contrariis reiectis:
1) in via preliminare, disporre ai sensi dell’art. 5, comma 2, ovvero, in subordine, comma 1, D. Lgs. n. 150/2011 l’immediata sospensione dell’efficacia esecutiva  della cartella impugnata;
2) Nel merito, in via principale, dichiarare l’illegittimità e la conseguente nullità e/o invalidità della suddetta cartella esattoriale, per tutti i motivi suesposti;
3) Sempre nel merito, in via subordinata, ed in accoglimento dell’opposizione condizionata agli atti dell’esecuzione ex art. 615 (o 617) c.p.c., dichiarare illegittima la cartella esattoriale predetta per la richiesta dell’importo a titolo di maggiorazione ex art. 27, Legge 689/81, o, in via di ulteriore subordine, dichiarare tale importo – ed i relativi compensi di riscossione – come non dovuti.
In ogni caso con condanna di
-          Comune di ________ , in persona del Sindaco pro tempore;
-          Equitalia Sud S.p.A., in persona del legale rappresentante pro tempore;
al pagamento delle spese di lite, competenze, onorari della presente procedura, forfait spese generali al 15,00%, IVA e CPA come per legge, da liquidarsi in favore dello scrivente procuratore che se ne dichiara antistatario.
In via istruttoria, si depositano i documenti di cui al separato indice e si chiede altresì disporsi il trasferimento del fascicolo di ufficio della causa iscritta al R.G. n. ________ del Giudice di Pace di Roma, decisa con sentenza ________ del medesimo Giudice di Pace di Roma.
Si dichiara ai sensi della Legge 488/1999 che il contributo unificato è pari ad Euro ________ già versati nella causa di fronte al Giudice di Pace di Roma.
Roma, li ________                                   
Avv. ________