mercoledì 10 luglio 2013

ISTANZA DI CONCILIAZIONE ALL'AUTORITA' GARANTE DELLE TELECOMUNICAZIONI


CO.RE.COM. ________
Istanza di Conciliazione ex Delibera n 182/02/CONS dell`Autorità Garante nelle Comunicazioni
Il ________, in persona del legale rappresentante pro – tempore, elettivamente domiciliato in ________, presso e nello studio dell'Avv. ________, che lo rappresenta e difende giusta delega a margine del presente atto e che intende ricevere eventuali comunicazioni e notificazioni alla PEC: ________ o al Fax: ________
PREMESSO CHE
1)            in data ________, ________inviava all'odierno istante una missiva con cui si richiedeva il pagamento di fatture per complessivi Euro ________ (doc. 1) e successivamente altra fattura con cui richiedeva la ulteriore somma di Euro ________per un totale di Euro ________;
2)           tale somma non è in alcun modo dovuta, in quanto l'istante non ha mai utilizzato i servizi telefonici forniti dall'operatore ________;
3)                 in vero, nel ________ dopo aver stipulato un contratto per la fornitura degli stessi con l'agente della ________, Sig. ________, non vi è stata la possibilità di fruirne a causa di un vostro disservizio;
4)            pertanto, la Società istante, dopo essere stata per 10 giorni senza la linea telefonica a causa di non meglio chiarite problematiche nel cambio del gestore, è stata costretta a passare ad un altro operatore;
5)           inoltre, il contratto de quo è stato sottoscritto da un soggetto, privo al momento della stipula, dei poteri di firma così come previsti dai patti sociali.
*  *  *  *  *  *
Tutto ciò premesso, il ________, in persona del legale rappresentante pro - tempore, come sopra rappresentato, difeso e domiciliato
FA ISTANZA
affinché l’Ill.mo Comitato adito, previi gli incombenti di legge e di rito, Voglia convocare le parti così come sopra individuate per l`esperimento del tentativo di conciliazione ai sensi della Delibera 82/02/CONS al contempo avanzando le seguenti
RICHIESTE
a) storno delle fatture per complessivi Euro ________, oltre a quelle, eventualmente emesse dopo la proposizione della presente istanza;
b) dichiarazione da parte di ________, di non aver più nulla a pretendere dal ________;
c) immediata cessazione di ogni ulteriore richiesta di pagamento da parte di ________ o di suoi eventuali mandatari al ________;
d) il risarcimento dei danni patiti per la mancata portabilità del numero e per essere stati per 10 giorni privi di linea telefonica, per complessivi Euro ________.
Roma, ________

Avv. ________