lunedì 22 luglio 2013

COMPARSA DI INTERVENTO VOLONTARIO DEGLI EREDI


TRIBUNALE ORDINARIO DI ________
SEZIONE LAVORO
COMPARSA DI INTERVENTO VOLONTARIO DEGLI EREDI
Le Sigg.re ________, nata a ________ il ________ e ________, nata a ________ il ________  nella qualità di uniche eredi della Sig.ra ________  rappresentate e difese dall’Avv. ________ (Codice Fiscale n. ________  Partita I.V.A. n. ________ , che intende ricevere eventuali comunicazioni all’indirizzo PEC: ________ o al numero di Fax: ________  ed elettivamente domiciliate presso il suo studio in ________ alla ________  giusta delega a margine del presente atto;
ESPONONGO
La Sig.ra ________ presentava presso la Cancelleria del Giudice del Lavoro di Roma il ricorso per accertamento tecnico preventivo depositava, a mezzo del sottoscritto avvocato, istanza di accertamento tecnico preventivo volta ad ottenere l’accertamento tecnico per la verifica preventiva delle condizioni sanitarie legittimanti la corresponsione dei ratei relativi all’indennità di accompagnamento. 
La CTU veniva autorizzata dal Giudice alla visita domiciliare, stante le precarie condizioni di salute della ricorrente. Tuttavia, in data ________ a Sig.ra ________ decedeva, proprio a causa della patologia di cui al predetto ricorso (v. doc. allegati).
Tanto esposto, gli eredi come sopra rappresentati, difesi e domiciliati intendono intervenire e costituirsi, come in effetti con il presente atto intervengono e si costituiscono, nel giudizio pendente innanzi alla Dott.ssa ________  R.G. ________ tra ________ e l’INPS, per fare valere i propri diritti, in qualità di eredi nei confronti dell’INPS, per cui spiegano formale 
COMPARSA DI INTERVENTO VOLONTARIO
nel giudizio richiamato e
CHIEDONO
che l’ill.ma Autorità giudicante adita autorizzi il CTU nominato, Dott.ssa ________  ad effettuare la perizia medico-legale sugli atti per la verifica delle condizioni sanitarie legittimanti la pretesa degli eredi relativa alla corresponsione dei ratei relativi all’indennità di accompagnamento della defunta Sig.ra ________ a decorrere dal primo giorno del mese successivo a quello in cui è stata effettuata la domanda, ossia il ________  fino alla data del decesso avvenuto il ________.
________, il ________

Avv. ________